Infezione da Borrelia burgdorferi: descrizione di un caso clinico atipico

Main Article Content

Gino Ciarrocchi *
Luisita Marinelli
Anna Menghini
Maria Angela Neri
Giuseppe Rondello
Massimo Tocchini
Marco Ottaviani
(*) Corresponding Author:
Gino Ciarrocchi | ciarrokki@libero.it

Abstract

La borreliosi o Malattia di Lyme (ML) è una malattia infettiva multisistemica causata da una spirocheta, Borrelia burgdorferi, trasmessa dal morso di una zecca del genere Ixodes.Viene descritto il caso clinico di una ragazza di venti anni. In un soggiorno estivo sul Monte Amiata, in Toscana, la giovane notò un arrossamento della pelle al fianco sinistro del corpo. Non osservò presenza della zecca nella zona di presumibile inoculo, da cui si sviluppò un eritema migrante (EM) ad andamento centrifugo, fino a raggiungere un diametro di circa 10 centimetri. Nei giorni successivi e durante il follow up non sono mai comparsi sintomi collaterali generali riferibili ad astenia, febbricola, artralgie, malessere, né a carico di organi bersaglio. Dopo circa due settimane, persistendo l’EM, sono stati eseguiti esami sierologici specifici per Borrelia burgdorferi. Al riscontro positivo dei test ELISA e western-blot IgG e IgM, il clnico ha prescritto terapia antibiotica a base di Amoxicillina 2g/die per 20 giorni.Dopo 8-10 giorni di terapia è avvenuta la scomparsa completa dell’eritema. Viene mostrato l’andamento dei test sierologici al momento della diagnosi e durante il follow up, per un periodo di circa cinque mesi.

Downloads month by month

Downloads

Download data is not yet available.

Article Details

Most read articles by the same author(s)